Viaggio a Capo Nord: Day 2 – Sono già in Svezia!

Domenica 14 Luglio
Day 02
Mi alzo con calma, gusto l’abbondante colazione servita sul treno e inizio a raggruppare le mie cose: manca un’oretta per l’arrivo ad Amburgo. E cosa faccio nel frattempo? Ovvio, continuo a leggere il mio libro, mentre uno dei compagni di cuccetta inizia finalmente a scambiare qualche informazione di viaggio. Loro vanno diretti in Norvegia, quindi percorreremo la stessa strada (E45) fino a Kolding.

Arriviamo nella stazione prima della nostra (Amburgo Altona, dove verremo scaricati sia noi che le nostre auto/moto al seguito) e il treno si ferma. Strano, non è nelle fermate previste. Le porte non si aprono, nessuno attende di salire o scendere. La gente presente sul binario si avvicina incuriosita per guardare i mezzi caricati nel vagone dietro di noi. Annuncio alla radio:
“Attenzione, è vietato aprire le porte e scendere dal treno. Siamo in anticipo di circa dieci minuti e quindi sosteremo in questa stazione prima di arrivare ad Amburgo-Altona. Grazie dell’attenzione.”

Incredibile! :crazy:

Passati dieci minuti d’orologio, il treno riparte e arriviamo subito nella stazione successiva, dopo aver attraversato lentamente Amburgo, sembra una città molto bella e meritevole di una visita in futuro.
Scendo dal treno e mi accorgo che la temperatura è piuttosto fresca, 15°C. Il tempo è grigio e spero non piova fin da subito.
Chiedo indicazioni riguardo lo scarico dei veicoli, e un gentile impiegato mi risponde che i veicoli al seguito verranno scaricati pochi binari più avanti. Esatto, proprio sugli stessi binari dove la gente prende il treno!

D0201

Stazione treni, Amburgo (Germania)

Ed infatti, dopo pochi minuti, ecco arrivare una motrice che spinge i vagoni con sopra i veicoli!
Due addetti stendono della catenella rossa e bianca per indicarci il percorso e tenere alla larga dalla nostra via la frettolosa gente che si muove all’interno della stazione.

D0202

Stazione treni, Amburgo (Germania)

Ecco trovata la mia moto, che non si è mossa di un centrimetro!

Salgo, mi vesto e sono pronto a partire: al via, scendiamo dal binario, seguiamo il percorso e siamo subito fuori dalla stazione. Al semaforo è indicata chiaramente la direzione per le Autobahn, e così dopo poche svolte sono già pronto a macinare chilometri in direzione Danirmarca e Svezia!Movie Fifty Shades Darker (2017)Watch movie online Logan (2017)

Entro in Autobahn e mi dirigo verso Nord, seguendo la E45.
Il tempo è fresco, la strada non molto trafficata, si scorre bene.
Ho sentito che i limiti di velocità saranno più restrittivi una volta entrato in Danimarca e Svezia, quindi sull’asfalto tedesco ne approfitto per darmi da fare.

In una ventina di minuti raggiungo i due Harleysti (che non mi hanno nemmeno aspettato per salutarci), li affianco e alzo la mano, ma forse nemmeno mi riconoscono…
Vabbè, riapro il gas e riprendo la mia (veloce) strada.

Entro in Danimarca e mi fermo in una piazzola per appicciare il primo adesivo del progetto “In wiaggio by wizz”!

Fortuna vuole che trovo anche qui il cartello blu che segnala l’ingresso in questo stato, così posso immortalarmi nella foto di rito.

D0203

Ingresso in Danimarca (Padborg)

Nella foto non è possibile vedere l’adesivo… Il cartello è troppo alto, e già riuscire ad attaccarlo nell’angolino in basso a destra non è stato facile! Maledetti scandinavi :tongue:

Riprendo il mio noioso percorso autostradale verso la Svezia, tagliando trasversalmente tutta la Danimarca. Sarà per la strada piatta, vuoi per il meteo grigio, ma mi si chiudono gli occhi dal sonno! Sono costretto a fermarmi spesso per fare quattro passi e darmi una svegliata.

Il tutto però si fa più bello quando incrocio il ponte che collega la Danimarca alla sua isola più orientale! Un’opera veramente mastodontica! Così come il prezzo del pedaggio: 16.80 €! Quasi quasi mi conveniva la nave…
Purtroppo non ho scattato foto perchè con la compatta era impossibile fermarsi, e non avevo ancora collegato la fotocamera da casco…

Dopo più di un centinaio di chilometri, ecco raggiunta anche Copenaghen, con il ponte, ancora più grande, che la collega a Malmo, in Svezia!
Pensate che questo ponte si sviluppa inizialmente come ponte (appunto :tongue: ), per poi diventare una galleria sottomarina… E poi tornare di nuovo ponte! :shocked:
Sti Scandinavi!
La lunghezza totale è superiore ai 15 chilometri, con un tratto finale di 7-8 km!
Incredibile! Quasi come il pedaggio, salatissimo anche qui: 25 €!

Ma sono le 17:00 e sono già in Svezia, questo è sufficiente a rimettermi di buon’umore.
Avendo volutamente deciso di saltare le grandi città, per sfruttare la moto nelle destinazioni secondarie, supero Malmo e mi dirigo verso Trelleborg, dove pare esserci una interessante cittadella Vichinga.

Il paesaggio si fa molto più avvincente, una volta uscito dall’autostrada.

D0204

Sud della Svezia, regione Scania – Skane (Svezia)

Arrivato nella cittadina di Trelleborg, mi metto alla ricerca di un campeggio. E cosa vuoi, il destino: in questo momento inizia a piovigginare!
Trovo il campeggio e chiedo il prezzo per la tenda, oppure per un bungalow singolo, per evitare di svegliarmi sotto l’acqua: 25€ per la prima e 50€ per il secondo :shocked:
La gentilissima ragazza mi informa però che non dovrebbe piovere durante la notte, infatti ha già smesso, e decido quindi di risparmiare e mi accampo in tenda.
Il campeggio è molto bello, verde, pulito, spazioso! Ci sono dei coniglietti che girano liberi in mezzo alle roulotte :happy:

Vado a cercare qualcosa per cena e per la colazione di domani mattina.
È domenica e quindi non ci sono supermercati aperti, ma trovo un distributore Shell con annesso negozietto SevenEleven. Prezzi tutt’altro che economici per la roba confezionata, ma almeno ho qualcosa da mangiare.

Mi rimane quindi del tempo per andare alla ricerca della fortezza Vichinga, molto ben segnalata. La raggiungo in pochi minuti, ma purtroppo mi si presenta davanti una semplice ricostruzione in legno, ma con un bel parchetto di contorno. Ne approfitto per farmi una passeggiata prima di cena.

D0205

Trelleborgen, piccola fortezza Vichinga scoperta nel 1988 Trelleborg (Svezia)

Dopo una breve passeggiata me ne torno in campeggio per una doccia e per la cena, una “bella” bistecca surgelata con contorno di verdure.

Dopo cena faccio una passeggiata (un’altra :laughing:) sulla spiaggetta del campeggio, in compagnia di un bel molo, qualche gabbiano e tanta tranquillità.
È molto presto, e così decido di riprendere la moto ed andarmi a fare un giretto a Malmo, che si trova a soli 30km. Ma non prima di aver sfruttato la reflex per riprendere questo incantevole tramonto…

D0206

Tramonto a Trelleborg (Svezia)

Via, inforco la moto e scappo verso Malmo, capitale della regione della Scania (Skane).
In meno di una mezz’oretta sono in pieno centro, grazie alla spaziosa e deserta statale, e dopo un giro di perlustrazione mi dirigo nella piazzetta Lilla Torg, che racchiude diversi ristoranti e localini.

D0207

Malmo (Svezia)

La rete del mio telefono non vuole ancora saperne di collegarsi, così cerco un barettino con connessione wi-fi, tanto ho solo voglia di un té caldo per scaldarmi la gola mentre “chiacchiero” con qualche amico.

Così mi volano un paio di orette tra chiacchiere e occhiatine in giro, poi a nanna…

Continua: Nordkapp 2013: Day 3 – Tra tombe, vichinghi e castelli

————————
Riepilogo – Day 02 – 14 Luglio 2013
Distanza percorsa: 652 km
Spese:
Rifornimenti: 48.80€ (1.66 €/lt)
Pedaggi (ponti): 41.80 €
Pasti: 19.40 €
Pernotto: 25.00 €

D0200

Viaggio in moto a Capo Nord
Mappa – Day 02

Comments

comments